Per cittadini e passeggeri della Capitale si profila un dicembre all'insegna dei disagi sul fronte delle proteste: si parte con la prima mobilitazione all'inizio del mese, con uno sciopero dei trasporti a Roma programmato per martedì 3 dicembre 2013, una protesta di 24 ore che coinvolgerà la società Atac.

Lo sciopero del trasporto pubblico indetto da Sul avrà luogo dalle ore 08.30 alle17.00 e dalle 20.00 a fine servizio. A questa prima protesta, sempre martedì 3 dicembre 2013, si aggiunge lo sciopero anche per la rimessa di Porta Maggiore dalle 08.30 alle 12.30. Nello stesso giorno un altro sciopero dei trasporti indetto da Fit-Cisl riguarda Roma Tpl scarl: i mezzi della società saranno fermi dalle ore 08.30 alle 16.30. Anche i lavoratori di Trotta Bus Services Spa aderiscono allo sciopero trasporti indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Trasporti dalle ore 08.30 alle17.00, e dalle 20.00 a fine servizio.

Anche il 6 dicembre 2013 è previsto uno sciopero del trasporto pubblico a Roma indetto dall’Unione Sindacale di Base Lavoro Privato. Con un comunicato ufficiale, l'organizzazione ha annunciato per il prossimo 6 dicembre 2013 lo sciopero nazionale nel Trasporto Pubblico Locale di 4 ore, che sarà realizzato secondo specifiche articolazioni territoriali. Lo sciopero sarà limitato a 4 ore nel rispetto della normativa in materia di diritto alla sciopero per le realtà operanti nel settore dei servizi pubblici essenziali. Lo sciopero è indetto per "dare una prima urgente riposta contro le politiche del governo", in relazione alle ipotesi di "vaste e preoccupanti privatizzazioni nel settore" con conseguenze negative "sui carichi di lavoro, sui salari, nonché sulla qualità e quantità del servizio alla cittadinanza".

Infine, non si può stare tranquilli nella Capitale nemmeno a ridosso delle vacanze natalizie: uno sciopero nazione delle aziende di Trasporto Pubblico indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Fna, Faisa-Cisal è previsto per 4 ore il 16 dicembre.