Come tutti i contribuenti ben sapranno venerdì 24 gennaio è stata la data di scadenza per il pagamento della Mini IMU 2013-2014 e della maggiorazione Tares. Ricordiamo infatti che la Mini IMU è sorta come una specie di conguaglio, dovuto da tutti coloro che posseggono una prima casa e abitano in un comune che ha alzato le aliquote base del 4 per mille. Mentre la maggiorazione Tares è da intendersi come un'imposta sui beni indivisibili del valore di 30 centesimi a metro quadro. Ora che la data di scadenza è arrivata, in questo articolo cercheremo di spiegare come procedere per il pagamento in ritardo attraverso il calcolo delle varie forme di ravvedimento e cercheremo di capire quali sono le sanzioni pensate per i ritardatari.

Mini IMU 2013-2013 e maggiorazione Tares: pagamento in ritardo, calcolo e ravvedimento

Possiamo allora passare a quali sono le sanzioni per le varie forme di ravvedimento, dunque di pagamento in ritardo, per quanto riguarda la Mini IMU 2013-2014: 1) ravvedimento sprint, se il pagamento della tassa avviene entro i quattordici giorni di ritardo, dunque nelle due settimane successive alla scadenza, la sanzione e quindi l'aggiunta è dello 0,2% in più per ogni giorno di ritardo; 2) ravvedimento breve, se il pagamento della tassa avviene tra il quindicesimo giorno di ritardo e il mese, dunque entro il 23 febbraio, la sanzione e l'aggiunta da parte del contribuente sarà fissa, cioè del 3% sull'intero imponibile; 3) ravvedimento lungo, se il pagamento della tassa avviene oltre il primo mese, quindi diciamo a partire dal 24 febbraio fino a un anno di distanza dalla data di scadenza, dunque entro il 23 gennaio, la sanzione per il contribuente sale al 3,75% dell'intero imponibile; 4) qualora infine la Mini IMU 2013-2014 venga versata con più di un anno di ritardo, dunque a partire dal 24 gennaio 2015 ed entro i tre anni dalla scadenza, la sanzione diviene molto più pesante, oltre il 2,5% annuo di sanzione, si aggiungono le spese di notifica e un 30 in più dell'intero imponibile della tassa. Per quanto riguarda la maggiorazione Tares è stata pensata la medesima modalità e dunque le medesime sanzioni e le medesime dinamiche di ravvedimento.

Mini IMU 2013-2013 e maggiorazione Tares: le sanzioni affidate a Equitalia

Ricordiamo infine che, per quanto riguarda la Mini IMU 2013-2014 e la maggiorazione Tares, la riscossione della tassa, degli interessi di mora e delle sanzioni, qualora non si paghi entro la data di un anno di scadenza, sarà affidata a Equitalia.