La cosiddetta mini-IMU, riguardante la prima casa, doveva essere pagata entro il 16 gennaio, ma grazie ad un emendamento sulla Legge di Stabilità, è stata prorogata al 24 gennaio del 2014 per concedere più tempo ai Caf per i conteggi e anche un po' di tempo in più ai contribuenti, che in questi giorni sono alle prese con tanta scadenze e problemi di liquidità.

Dopo tante promesse e provvedimenti d'urgenza si è arrivati ad una soluzione che, se da un lato accontenta i sindaci alle prese con i soliti problemi di scarsità di risorse, dall'altro finirà col gravare sempre e comunque sulle spalle dei contribuenti. Il tutto nell'attesa di vedere come verrà determinata strutturalmente la service tax del prossimo anno.

IMU 2013 prima casa: si paga il 24 gennaio 2014, chi colpisce?

L'IMU per il 2013 sulle prime case, detta mini-IMU, sarà pagata dai contribuenti residenti nei comuni dove l'aliquota base è stata incrementata dai sindaci. I cittadini pagheranno in particolare il 40% della differenza tra l'aliquota base e quella deliberata dal proprio comune.

IMU 2013 prima casa: si paga il 24 gennaio 2014, ecco quanto costa

L'IMU prima casa, che colpirà i contribuenti di circa 2500 comuni, costerà in media 60 euro per gli appartamenti economici, 103 per gli A2. Potrebbe però essere eliminata, nelle intenzioni del Governo, oppure trasformata in credito sulla TASI. Comunque l'unica certezza riguarda lo spostamento del termine di pagamento, grazie all'emendamento del Deputato Marchi del PD, che stabilisce la scadenza per l'IMU prima casa al 24 Gennaio 2014.