IMU 2013 comune di Milano, Roma, Torino, Genova e Bologna: ultimi aggiornamenti sull'integrazione Imu, supplemento Imu o mini Imu come molti la definiscono. Quali sono le aliquote per le città citate e quali nuove giungono dalla politica? Quali speranze rimangono di non pagare la tassa il 16 gennaio 2014?

L'integrazione IMU 2013 nel comune di Milano è tra quelle maggiormente discusse, dato anche il cospicuo aumento dell'aliquota dal 4 al 6 per mille. Pisapia ha preso parte a Roma pochi giorni fa alla riunione Anci e si lavora per tentare di evitare la mini stangata ai contribuenti, ma per il momento è meglio aspettare ad alimentare speranze.

Il supplemento IMU 2013 nel comune di Roma si pagherà in relazione all'aliquota fissata al 5 per mille. Secondo la stima pubblicata da Il Messaggero alcuni giorni fa i proprietari di prime case andrebbero a spendere circa 80 euro in media.

Grande caos ha poi alimentato la possibilità o meno di pagare la mini IMU 2013 nel comune di Torino. Il supplemento IMU 2013 a Torino si pagherà: l'aliquota è al 5,75 per mille. Nell'immenso caos attorno all'imposta in un primo momento gli stessi amministratori erano incerti, ma l'integrazione IMU si pagherà, anche qui spetterà ai cittadini proprietari di una prima casa rimborsare il 40% dell'extragettito oltre il 4 per mille.

Concludiamo la panoramica sulla mini IMU 2013 nel comune di Genova e di Bologna. Il supplemento IMU 2013 a Genova si pagherà in relazione all'aliquota al 5,8 per mille, mentre l'addenda IMU a Bologna i proprietari di prime case dovranno pagarla in relazione all'aliquota al 5 per mille.

Ovviamente resta caldissimo il tema dell'eliminazione di questa tassa aggiuntiva sui contribuenti. In politica si moltiplicano le dichiarazioni ma ancora nulla di concreto (fattore che non incoraggia all'ottimismo). Resta in piedi la possibilità di recuperare le risorse tramite aumento dell'acconto IVA, ma per il momento non resta che attendere nuove prese di posizione (se arriveranno) per comprendere se ci sarà o meno speranza di evitare la piccola stangata.