Si è concluso il GP Germania F1 2013, la nona prova del mondiale dove sorprendentemente la Red Bull di Vettel e la Lotus di Raikkonen sono riusciti a spuntarla grazie ad un improvviso incidente che ha portato tutti i piloti ai box, per poi ripartire dopo ben sei giri di safety car.

Una strana competizione dove è successo di tutto: la Ferrari, che aveva scelto strategicamente di non puntare alla pole position per utilizzare le gomme soft nel finale di gara, arriva solo alla quarta posizione, con Alonso, perchè Massa è stato costretto al ritiro solo dopo quattro giri di circuito, collezionando un'altro weekend da dimenticare.

Safety car in pista al ventiquattresimo giro e tutti ai box per la rottura improvvisa del motore della Marussia guidata dal pilota Bianchi.

La pace car (come viene chiamata in Nordamerica) esce dalla pista solo al trentesimo giro e tutti ripartono con Vettel davanti a tutti, poi le Lotus con Grosejan e Raikkonen, in quarta posizione Button ed al quinto posto c'è finalmente Alonso, sesto Button, settimo Hamilton e Rosberg è solo tredicesimo. Webber, invece, è quello a cui è saltata la gomma ai box colpendo un cameraman portato subito in ospedale, e riparte in fondo a tutti.

Hamilton continua invece a fare pit stop e, al Nurburgring, arriva in quinta posizione.

Risultati

  • 1) Vettel
  • 2) Raikkonen
  • 3) Grosjean
  • 4) Alonso
  • 5) Hamilton
  • 6) Button
  • 7) Webber

Classifica piloti

1) Sebastian Vettel, Red Bull 157
2) Fernando Alonso, Ferrari 123
3) Kimi Raikkonen, Lotus 116
4) Lewis Hamilton, Mercedes 99
5) Mark Webber, Red Bull 94
6) Nico Rosberg, Mercedes 84
7) Felipe Massa, Ferrari 57
8) Romain Grosjean, Lotus 41
9) Paul Di Resta, Force India 36
10) Jenson Button, McLaren 33
11) Adrian Sutil, Force India 23
12) Sergio Perez, McLaren 16
13) J. Vergne, Toro Rosso 13
14) Daniel Ricciardo, Toro Rosso 11
15) Nico Hulkenberg, Sauber 7.

Classifica costruttori

1) Red Bull Racing-Renault 250
2) Mercedes 183
3) Ferrari 180
4) Lotus 157
5) Force India 59
6) McLaren 49
7) Toro Rosso 24
8) Sauber 7
9) Caterham 0
10) Williams 0
11) Marussia 0.

Il prossimo appuntamento è per il Gran Premio d'Ungheria che si disputerà il 28 luglio con partenza alle ore 14:00 sul circuito di Hungaroring, a Budapest.