E' stata intitolata "La ghigliottina" la nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di approfondimento giornalistico di Michele Santoro, in onda giovedì 6 febbraio alle ore 21.10 su La7.

Tra gli argomenti che saranno affrontati con servizi, reportage e commenti nella nuova puntata di Servizio Pubblico - che come sempre sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito del programma www.serviziopubblico.it - i contenuti del viaggio del presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta negli Emirati Arabi dopo che il premier ha annunciato cinquecento milioni di euro di investimenti in Italia da parte del Kuwait.

Si parlerà anche del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo e del caos che hanno creato i deputati grillini nell'Aula di Montecitorio bloccando con la forza i lavori parlamentari e attaccando duramente il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini per aver usato la "ghigliottina" per la conversione in legge del decreto Imu-Bankitalia.

"Ma la crisi economica è davvero alle nostre spalle come dice il premier Letta - si cercherà di capire nella nuova puntata di Servizio Pubblico secondo le anticipazioni fornite in una nota - o l'attacco ai 5 Stelle è una manovra diversiva per nascondere i risultati scadenti del Governo?".

Gli ospiti in studio di Michele Santoro saranno la deputata del Pd Giuditta Pini, la parlamentare di Scelta Civica Irene Tinagli, l'imprenditore Flavio Briatore e la giornalista Concita De Gregorio. Non mancheranno i commenti di Marco Travaglio e nel finale le vignette di Vauro.

Sulla fanpage facebook e dunque anche sul sito web di Servizio Pubblico è già possibile trovare alcune anticipazioni video della puntata di giovedì 6 febbraio alle ore 21.10 sui La7, come il video dell'intervista di Luca Bertazzoni al deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista e l'intervista a Claudio Messora, il responsabile Comunicazione del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo che con il tweet sul Laura Boldrini "Noi stupratori? Tranquilla, tu non rischi" ha scatenato scontri e polemiche anche all'interno dei grillini alcuni dei quali hanno chiesto le sue dimissioni.

Tra le storie raccontate oggi in esclusiva sul sito web di Servizio Pubblico un servizio video sulla morte strana del giovane medico siciliano Attilio Manca, che nel 2003 avrebbe curato il "boss dei boss" Bernardo Provenzano nel corso della sua latitanza nel 2003 e che poi fu trovato cadavere nel 2004. L'indagine sulla morte di Attilio Manca fu archiviata perché considerata provocata da un'overdose di eroina, ma le foto pubblicate in esclusiva da Michele Santoro potrebbero raccontare un'altra storia, quella di un possibile omicidio su cui Servizio Pubblico accende i riflettori.