Il Presidente del Consiglio ha firmato ieri il decreto che proroga la scadenza per dichiarare i redditi 2011. Il termine ultimo è il 16 maggio, ma si ha tempo fino al 20 giugno per consegnare il 730 a un Caf o a un professionista abilitato.

Sono oltre 18 milioni i lavoratori dipendenti e i pensionati che utilizzano il modello 730 per la dichiarazione dei redditi. Per facilitarne il calcolo è nata un’applicazione, in vendita su App Store,  che permette di scaricare la guida completa al calcolo del 730. Esiste anche una versione cartacea disponibile in edicola, ma quella multimediale è arricchita con ulteriori contenuti, come i videocorsi visualizzabili direttamente all'interno della guida. Inoltre sull’iPad si può consultare il modello interattivo che contiene le istruzioni per la compilazione quadro per quadro.

Il rinvio del termine ultimo trova ragione nelle numerose novità presenti nel modello di quest'anno. Compaiono, infatti, per la prima volta la cedolare secca e l’Imu. La prima prevede il pagamento dell'imposta sostitutiva fissa del 21% (19% per i contratti concordati) al posto dell'Irpef progressiva, in base agli scaglioni di reddito. Mentre l’imposta municipale sugli immobili (Imu) va a sostituire la vecchia Ici applicata fino al 2011. Altre novità del modello 730 sono le detrazioni per i bonus fiscali del 36 e del 55%, la possibilità di compensare in F24 l'eventuale credito risultante dal modello per l'Imu e il contributo di solidarietà per chi ha redditi superiori a 300mila euro.