Risultati rivoluzionari arrivano dall'accordo di collaborazione tra Bosch e il gruppo Psa (Citroen-Peugeot), si tratta del nuovo sistema full-hybrid idraulico che promette una riduzione dei consumi di circa il 30% nel ciclo di guida europeo rispetto a un motore a combustione interna tradizionale, che addirittura arriva al 45% nel ciclo esclusivamente urbano.

Tale sistema potrà essere applicato sia ai motori benzina che diesel perché l'ibrido idraulico produce una sorta di effetto "boost" normalmente offerto solo dai modernissimi e complessi sistemi a trazione elettrica. Anche tale sistema è assai complicato e dunque,volendo utilizzare le parole degli stessi tecnici possiamo provare a spiegare il suo funzionamento e la sua conformazione: oltre che da un tradizionale motore a combustione interna, il sistema "full-hybrid idraulico" è anche costituito da un accumulatore di pressione e da un serbatoio, le unità idrauliche comprimono un cuscino di gas con un fluido idraulico, dove fluido e gas vengono tenuti rigorosamente separati. Il cuscino di gas accumula energia mediante compressione del gas come in una molla a spirale. A questo punto la pressione dell'intero sistema è superiore ai 300 bar.

Appena la pressione nell'accumulatore viene scaricata, il sistema funziona inversamente. Il gas si dilata di nuovo, generando una forza di compressione sul fluido idraulico e azionando un motore idraulico che trasferisce l'energia accumulata alla vettura attraverso la trasmissione. Sembra davvero l'inizio della rivoluzione ibrida targata Bosch-Psa.