Domanda di accesso alla pensione per insegnanti e docenti da presentare dal prossimo 7 febbraio 2014, mentre la questione della pensione "quota 96" ancora non trova una soluzione.

Domanda pensione insegnanti 2014

Al via dal prossimo 7 febbraio 2014 le domande di pensione per il personale della scuola, docente e amministrativo, attraverso la procedura on line presente sul sito del ministero dell'istruzione "POLIS 'Istanze online'".

La domanda di accesso alla pensione per insegnanti e docenti potrà essere fatta al raggiungimento di precisi requisiti. Bisogna a questo punto infatti distinguere tra chi ha raggiunto l'anzianità contributiva prima dell'entrata in vigore della riforma pensioni Fornero, contenuta nel decreto salva Italia, il decreto legge n. 201 del 2011 convertito in legge n. 214 del 2011 e chi no. Nel primo caso la riforma pensioni Fornero non trova applicazione e i docenti e gli insegnanti potranno fare domanda di pensione dal prossimo 7 febbraio 2014 se hanno raggiunto i 65 anni di età per l'accesso alla pensione di vecchiaia ovvero 40 anni di contributi per l'accesso alla cosiddetta pensione anticipata.

Chi ha invece raggiunto i requisiti pensionistici dopo il 31 dicembre 2011, quindi dopo l'entrata in vigore della riforma pensioni Fornero, potrà fare domanda di pensione di vecchiaia con 66 anni e 3 mesi o 62 per la pensione anticipata e 42 anni di contributi per gli uomini e 41 per le donne.

Pensione quota 96 ancora irrisolta

In tema di pensione insegnanti, si ricorda che la questione della quota 96, ossia coloro che potevano andare in pensione con 61 anni di età e 35 anni di servizio oppure 60 anni di età e 36 anni di servizio, sempre prima della riforma Fornero e soprattutto per il personale docente. Ad oggi la questione pensione per tali soggetti non ha ancora un soluzione.