Entra nel vivo la stagione del modello 730/2013 che consente ai lavoratori dipendenti e pensionati di poter effettuare la propria dichiarazione ed ottenere il rimborso di eventuali crediti fiscali direttamente in busta paga o nell'importo della pensione.

Il modello può essere presentato entro il 30 aprile al proprio datore di lavoro o ente pensionistico oppure entro il 31 maggio a un Caf o a un intermediario abilitato.

Di seguito verifichiamo tutti i documenti che occorre preparare per consentire la corretta predisposizione del modello 730/2013.

  • Dichiarazione dei redditi dell'anno scorso (730 o Unico) (se non presentata nel 2012, ultima dichiarazione fatta) e, se ha nel CUD 2013 il punto 251 compilato (premi di produttività), CUD 2012 redditi 2011;
  • Redditi: CUD 2013 redditi 2012;
  • Altri redditi: certificazioni e documentazione di altri eventuali redditi percepiti nel 2012;
  • Spese mediche: fatture, ricevute e scontrini fiscali dei farmaci del dichiarante, del coniuge, dei familiari a carico ed eventuali rimborsi ricevuti;
  • Mutui: certificazione relativa agli interessi passivi pagati nel 2012 o singole quietanze di pagamento (indicanti la quota degli interessi). Rogito di acquisto e contratto di mutuo
  • Assicurazioni vita: certificazione rilasciate dalle compagnie assicuratrici o quietanze delle singole rate
  • Previdenza complementare: certificazione dei premi versati direttamente dal contribuente;
  • Istruzione/nido: quietanze di pagamento scuole superiori, università e asili nido;
  • Contributi previdenziali: quietanze dei premi pagati nel 2012 relativi a RC di auto/moto (quota SSN), bollettino Inail casalinghe, bollettini riscatto di laurea, pagamenti contributi previdenziali volontari o d ricongiunzione periodi assicurativi;
  • Erogazioni liberali: quietanze di pagamento a favore di ONLUS, ONG, istituzioni religiose, etc.;
  • Spese di ristrutturazione sostenute nel 2012 (36-41-50%); documenti da presentare:
  • 1) Ristrutturazioni fatte personalmente fino al 13/05/2011: modulo comunicazione al Centro Operativo di Pescara e relativa raccomandata – fatture (con indicazione separata dei costi di manodopera) – bonifici di pagamento ;
  • 2) Ristrutturazioni fatte personalmente dopo il 13/05/2011: fatture – bonifici di pagamento – dati catastali dell'immobile (reperibili dal rogito o da una visura catastale);
  • Ristrutturazioni condominiali: i documenti inviati dall'amministratore e le relative rate pagate al condominio, o la dichiarazione/certificazione dell'amministratore con l'importo detraibile dal singolo proprietario;
  • Box pertinenziale; documenti da presentare: modulo comunicazione al Centro Operativo di Pescara e relativa raccomandata (necessari fino al 13/05/2011) – fattura o certificazione del costruttore in cui è indicato il costo di costruzione; bonifici di pagamento
  • rogito o compromesso registrato;
  • Interventi risparmio energetico (55%): documentazione varia relativa agli interventi effettuati per  risparmio energetico degli edifici. E' necessario presentare la documentazione relativa agli interventi del 36-41% e del 55% degli anni precedenti.
  • Versamenti F24: modelli di pagamento quietanzati (F24) degli acconti d'imposta IRPEF e/o della 'cedolare secca' sugli affitti pagati direttamente dal contribuente nell'anno 2012;
  • Credito d'imposta del riacquisto della prima casa: rogiti di acquisto di entrambi i fabbricati (nuovo e vecchio) oppure dichiarazione del notaio e, in caso di credito risultante dalla dichiarazione precedente,
  • Modello 730/2012 oppure quadro RN Modello Unico 2012;
  • Chi ha comprato casa nel 2012: rogito di acquisto ed eventuale contratto di mutuo e fattura del notaio
  • (relativa al mutuo);
  • Chi Affitta (il proprietario) a tassazione ordinaria: importo dei canoni di locazione percepiti per immobili e terreni
  • Chi Affitta (il proprietario) col regime della cedolare secca o a canone 'convenzionale': contratto di locazione e (se dovuto) modulo di registrazione (servono gli estremi della registrazione e l'anno della dichiarazione ICI dell'immobile);
  • Chi Affitta (l'inquilino): contratto di locazione abitazione principale ai sensi della L. 431/98;