Roberta Ragusa, l'archiviazione del caso dell'imprenditrice pisana scomparsa ormai da 20 mesi sembra purtroppo sempre più vicina.

Le ultime notizie parlano infatti di una possibile archiviazione entro sette mesi qualora non sopraggiungessero novità di rilievo nel corso delle indagini. Come è ormai noto si stanno effettuando le ricerche del corpo di Roberta Ragusa anche con il sistema georadar Stream X, ma al momento non è emerso nulla.

Ormai per molti la ricerca del corpo è l'unico modo per arrivare alla verità e ridare giustizia ad una donna sulla cui scomparsa si sono dette troppe cose, ricordiamo che inizialmente si è parlato anche di allontanamento volontario.

Quello che più preoccupa l'opinione pubblica e che ci sia davvero il rischio di andare incontro all'archiviazione del caso di Roberta Ragusa, sono molti e davvero attivi i gruppi su Facebook che non hanno mai smesso, nemmeno nel periodo estivo, di ricordare la mamma di Gello e che hanno lanciato appelli affinché non si dimentichi Roberta e si continui a cercare.

Il timore è però che il tempo rimasto a disposizione dagli inquirenti per trovare novità di peso sia ormai davvero troppo poco, restano all'incirca 7 mesi in totale per risolvere il caso o quantomeno per "trovare" qualcosa che ridia la speranza e la certezza di poter continuare a cercare e che non vi sia la temuta ed ingiusta archiviazione.

Si spera davvero che non siano degli indizi mancanti a far archiviare tutto e a far dimenticare Roberta Ragusa come se nulla fosse accaduto, lasciando liberi i colpevoli.